Evita A. ha scritto 3 anni fa

Salve, ho 44 anni e da circa uno il mio ciclo e’ quasi assente.
Ho assunto melatonina 3mg di origine americana (Puritan’s pride) per circa 9 mesi ma senza notare miglioramenti o ricomparsa di ciclo regolare.Vorrei provare il vostro prodotto ma come faccio per il dosaggio? Inoltre vorrei chiedere suggerimento su cosa altro fare per riportare l’equilibrio ormonale. Grazie

1 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 3 anni fa

Gentile signora come scritto in vari post del forum , il concreto valore e corretta funzione della melatonina risiede nella conoscenza della ghiandola pineale o epifisi. Questa profonda conoscenza è senza dubbio da attribuire alle ricerche e agli studi del Professor Pierpaoli ,  pubblicati per la prima volta alla Accademia delle Scienze di NEW YORK. Per questo motivo la melatonina è utlizzata e commercializzata come integratore alimentare da tantissimi anni Negli U.S.A.
Il professore ha messo in evidenza che la pineale governa tutto il sistema nervoso e il sistema endocrino  tramite un preciso segnale notturno della  molecole pinealica melatonina . Questo è il famoso Picco Melatonico Nottuno che consiste in una modestisisma quantità di melatonina , ma deve essere riprodotto nella stessa modalità che una ghiandola pineale giovane è in grado di assicurare all’organismo. Per garantire questo picco sono sufficienti 0,3 -0,5 mg  di melatonina , e gli studi del Professor Pierpaoli hanno dimostrato questo . Il fattore fondamentale è stato perfezionare e produrre la compressa con le adeguate sostanze di supporto che garantiscono la scansione fisiologica degli elementi in essa contenuti in grado di soddisfare la creazione del corretto Picco Melatonico Notturno ematico. ( compressa  da  0.3 – 0,5 – 1 – 3 – 5 mg )
Questo si deve verificare entro un oraio corrispondente l’una e le tre di notte ed è assolutamente riconosciuto dal sistema biologico del mammifero a sangue caldo . Il picco si misura in picogrammi  e sono tra i 100-120 picogrammi per ml di sangue .
Quante melatonine prodotte e commercializzate hanno subito una verifica  e possono garantire questo “effetto”come la Melatonina Zinco Selenio ?
Innanziutto ,pochissimi sono a conoscenza di questi meccanismi e quasi nessuno è in grado di riprodurli se non hanno  fatto gli studi che sono la base del lavoro del Pierpaoli. Qualcuno a cercato di imitarli come concetto , ma non come preparazione e verifica sul “vivo “:
Il concetto di effetto della melatonina non è legato a un fattore ponderale  ( quantità ) come abitualmente siamo usi a considerare nella nostra credenza , ma è la conoscenza di un meccanismo fisiologico che sta alla base della corretta e costante ciclità ormonale. Mantenendo questo corretto segnale il sistema si sincronizza , si regola , si armoinizza.
Le consigliamo di assumere una compressa da 1 mg.  di Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli tra le 22.00 e le 24,00 e di coricarsi in modo costante e mantendendo questa costanza di utilizzo e di orario  il più a lungo possibile. 
Per migliorare il suo quadro ormonale che verrà ripristinato dal restauro del picco notturno, può giovare alla suo corredo di produzione ormonale un supporto garantito dall ‘assunzione di 2 compresse di Formula KKS alghe , in quanto l’apporto delle catene minerali  aminoacidiche e vitaminiche in essa contenute favoriscono la milgior sintesi delle produzioni endocrine come ormoni, enzimi , coenzinmi e altre catene orgnaiche prodette e secrete da questo apparato governato dalla “Rete Pinealica”.
Per eventuali approfondimenti del suo caso di amenorrea siamo disponibili anche in privato su info@bioclock.it
 
FONDAMENTALE :  garantire un corretto picco melatonico  pinealico notturno equivale a mantenere sincronizzato il nostro organismo e questo produce sulla pineale di quell organismo un “effetto di protezione della pineale stessa” in quanto questa viene sollevata dal lavoro di produzione endogena. Non lavorando praticamente rallenta la scomposizione del programma organico degli esseri viventi a sangue caldo e mantiene più a lungo caratteristiche di funzionalità e di secrezione  di altre sostanze endogene che insieme alla presenza del picco melatonico permettono l’equilibrio di tutto il sistema neuro-endocrino e della funzionalità delle rete pinealica. (ipotalamo-ipofisi-epifisi o ghiandola pineale)