Provision Dr.Pierpaoli ®

Provision Dr.Pierpaoli


Integratore alimentare minerale-vitaminico con Luteina e Mirtillo nero.
ProVision® è un’altra innovativa formulazione del Dr.Pierpaoli, un integratore utile per prevenire le malattie degli occhi, uno degli sgradevoli effetti dell’invecchiamento.
La nuova formula della ProVision , contiene il MAQUI!

I vantaggi della terapia con ProVision® sono :

  • Efficacia provata in uno studio clinico (90% dei pazienti in 6 mesi)
  • Ottima tolleranza e assenza di effetti collaterali
  • Applicazione orale
  • Ottimo rapporto costi/benefici.
  • Essa controlla la pigmentazione dell’occhio regolando la luce che raggiunge i fotorecettori
  • Elimina gli ossadicali tossici – Protegge l’epitelio retinico dal danno ossidativo
  • Restaura i ritmi circadiani e migliora i processi di riparazione
  • Aiuta a riequilibrare il sistema ormonale
    Computer, televisione, videogiochi, luci artificiali per ore, ma anche scarsa umidità negli ambienti affaticano e stressano i nostri occhi. In particolare “usurano” e “consumano” le cellule visive della retina, che sono avide di ossigeno e di minerali e, se sollecitate da luce variabile e intensa di varie lunghezze d’onda, tendono a degenerare.

E’ quindi importante proteggere la vista.Oggi una soluzione per aiutare i nostri occhi c’è: ProVision®Dr. Pierpaoli.

Da quasi 50 anni Dr. Walter Pierpaoli studia le patologie legate alla retina e i danni provocati dalla luce eccessiva diretta sulla funzione respiratoria della retina, e ha pubblicato lavori riconosciuti a livello internazionale, già a partire dal 1961.
La Formula ProVision® Dr. Pierpaoli è stata creata allo scopo di provvedere integralmente alle esigenze metaboliche ed ossidative degli occhi in generale, e della retina in particolare.
Poiché è difficile correggere tutte le nostre abitudini ed esigenze lavorative, dobbiamo aiutare i nostri occhi con il giusto apporto di sali minerali e il supporto di validi principi attivi.

Trova l’offerta su misura per te! ProVision con sconti fino al 40% – SPEDIZIONE GRATUITA
2 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 50.00 €
3 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 70.50 €
6 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 126.00 €
12 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 238.00 €

ProVision® aiuta e completa l’integrazione nutrizionale dell’apparato visivo.

ProVision® contiene gli elementi necessari alla salute dei nostri occhi. Una Formula ricca, ecco i principi:
LUTEINA, MIRTILLO NERO ESTRATTO SECCO TITOLATO IN ANTOCIANI, ZEAXANTINA, ASTAXANTINA, MELATONINA, VITAMINA A, VITAMINA E, SELENIO, ZINCO, MAQUI .

Composizione ProVision

Luteina

Luteina :
La Luteina è il principale carotenoide contenuto nell’area centrale della retina, detta macula.
La Luteina è stata correlata al miglioramento della salute dell’occhio, per la ridu- zione del rischio di degenerazione maculare, e della salute della pelle.
Può agire come un filtro che protegge la macula dalla luce solare.
I soggetti che si nutrono di cibi ricchi di Luteina sembrano avere una minore inci- denza di degenerazione maculare .
Una ricerca compiuta presso l’Università di Utrecht (Paesi Bassi), ha dimostrato che i supplementi di Luteina naturale possono aumentare il pigmento maculare. Questo gioca un ruolo importante nel ridurre il rischio di degenerazione maculare correlata all’età (AMD), la causa principale di cecità tra gli anziani.
La Luteina oltre a combattere i radicali liberi che contribuiscono al processo di invecchiamento, aumenta la densità ottica del pigmento maculare
Possiamo riepilogare le caratteristiche :
- salute generale dell’occhio
- riduzione del rischio di degenerazione maculare specie in età avanzata, causa principale
di cecità tra gli anziani
- può agire come un filtro che protegge la macula dalla luce solare
- la Luteina oltre a combattere i radicali liberi che contribuiscono al processo di
invecchiamento, aumenta la densità ottica del pigmento maculare.

Zeaxantina

Zeaxantina :
La Zeaxantina è un carotenoide della classe delle xantofille. A livello fisiologico è stato dimostrato che Zeaxantina protegge la macula (cellule della retina ) dai danni da ossidazione e dagli effetti nocivi della luce troppo intensa, prevenendo- ne quindi la degradazione.
Astaxantina
L’ Astaxantina è un caritenoide, liposolubile, appartenente alla famiglia delle xan- tofille. Gli esseri umani purtroppo non sono in grado di sintetizzarla ex-novo e per questo devono assumerla dall’esterno con gli alimenti. La sua elevata lipofilia le consente inoltre di attraversare la barriera emato-encefalica e di arrivare alle strutture del cervello e dell’occhio. L’Astaxantina ha una forte azione antiossidante in quanto potente “spazzino” sia dei radicali dell’ossigeno che dell’azoto. Diversi studi hanno dimostrato che la sua peculiare struttura chimica rende il suo posi- zionamento all’interno delle membrane cellulari più stabile consentendole una più efficiente azione antiossidante; i radicali liberi intracellulari vengono catturati dall’Astaxantina e trasferiti nel versante extracellulare dove sono inattivati grazie
ProVision Dr.Pierpaoli
all’azione degli antiossidanti idrosolubili come la vitamina C. In particolare, loca- lizzandosi a livello dei fotorecettori oculari, l’Astaxantina è in grado di proteggere la retina dal danno foto-indotto prevenendo anche la perdita di rodopsina, il prin- cipale pigmento retinico fotosensibile importante per la visione notturna. Recenti studi scientifici evidenziano inoltre che i benefici e gli effetti protettivi di questa sostanza si estendono anche a settori diversi dall’oftalmologia come la cute, il sistema cardiovascolare, e a quello urogenitale maschile; sembrerebbe infatti che l’Astaxantina sia in grado di ridurre il danno cutaneo fotoindotto, il rischio di infarto miocardico ed il rischio di cancro alla prostata.
Le proprietà di questa xantofilla, la sua elevata biodisponibilità e l’assenza di effetti collaterali, consentono di porre l’azione antiossidante dell’Astaxantina ad un livello superiore rispetto ai già noti antiossidanti naturali e di identificarla, al mo- mento, sia come la principale sostanza attiva contro l’invecchiamento sia come un’efficace trattamento per prevenire e rallentare la degenerazione maculare dell’occhio correlata all’età (AMD).

Vitamina A

Vitamina A :
Gli occhi sono validi indicatori di carenza di Vitamina A. Uno dei primi sintomi è la cecità notturna e l’incapacità degli occhi di adattarsi al buio.
La Vitamina A serve a:
- buon funzionamento della vista e quindi ne previene molti disturbi;
- aiuta a mantenere la pelle e le mucose sane
- collabora al buon funzionamento del sistema immunitario
- combatte parecchi tipi di infezione in particolare dell’apparato respiratorio
- aiuta a prevenire le malattie cardiocircolatorie
- è importante durante le fasi della crescita perché aiuta ad avere denti sani e ossa forti
La carenza di Vitamina A può comportare:
- problemi alla vista: dal peggioramento della visione notturna fino al rischio di ulcere alla cornea
- pelle secca e precocemente invecchiata e maggiore predisposizione alle malat- tie dermatologiche
- disturbi nella crescita
- bassa resistenza alle infezioni

Vitamina E

Vitamina E :
La Vitamina E è una vitamina liposolubile (solubile cioè nei grassi) ed è un poten- te antiossidante, fondamentale nella lotta ai radicali liberi. Protegge la vitamina A dalla scomposizione, la vitamina C e quelle del gruppo B dall’ossidazione e migliora la trasportabilità dell’ossigeno da parte dei globuli rossi. È coinvolta an- che nei processi energetici, aumentando la resistenza del soggetto. Dal punto di vista cardiovascolare, è un leggero vasodilatatore, svolge attività antitrombotica e rinforza le pareti dei capillari. Protegge dall’ossidazione diversi ormoni e consente un corretto utilizzo da parte dell’organismo dell’acido linoleico; consente una ri- duzione del fabbisogno di vitamina A. Stimolando la diuresi, migliora la situazione di soggetti cardiopatici e/o ipertesi. Migliora infine la messa a fuoco della vista nelle persone di mezza età. Da questo breve quadro si comprende come possa essere notevolmente attiva nella difesa della salute e soprattutto nella prevenzione dell’invecchiamento.
Essa è in grado di migliorare la messa a fuoco della vista nelle persone di mezza età.

Mirtillo nero

Mirtillo nero :

Le bacche del Mirtillo Nero contegono gli antocianosidi, preziosi principi attivi. Gli antocianosidi rinforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni, migliorandone così l’elasticità, hanno azione antiemorragica e di protezione dei danni da radicali liberi e da eccesso di lipidi nel sangue: ne conseguono effetti di aumento della tonicità delle vene, diminuzione della permeabilità capillare e pre- venzione delle microemorragie, particolarmente pericolose a livello dell’irrorazione della retina. L’altra importante funzione di queste molecole è quella di intervenire sui meccanismi della visione: esse sono in grado di aumentare la velocità di ri- generazione della porpora retinica, con effetto di miglioramento della capacità visiva, specie notturna. Le bacche del Mirtillo Nero sono quindi validi coadiuvanti per problemi di circolazione venosa, di teleangectasie (dilatazioni dei vasi cutanei, evidenti soprattutto a livello degli arti inferiori, denominate impropriamente “ca- pillari”), couperose ed emorroidi, anche per chi ne soffre in gravidanza o dopo il parto e nella prevenzione e trattamento dei disturbi della vista di qualsiasi origine. L’ estratto di Mirtillo é considerato un naturale nutrimento per gli occhi. Viene spesso consigliato per disturbi visivi generici, nelle difficoltà di adattamento a condizioni di scarsa luce.

Possiamo riepilogare le caratteristiche :
- rinforza i vasi sanguigni
- aiuta il microcircolo sanguigno, in particola modo l’irrorazione della retina
- miglioramento della capacità visiva, specie notturna
- naturale nutrimento per gli occhi. Viene spesso consigliato per disturbi visivi generici, nelle difficoltà di adattamento a condizioni di scarsa luce

Melatonina

La Melatonina è prodotta principalmente dalla ghiandola pineale, che è respon- sabile del picco melatoninico notturno, ma anche dagli altri organi come per l’appunto dalla retina. Il picco di Melatonina notturno da inizio a una sequenza di effetti che mantengono il corpo sincronizzato con la ciclicità fisiologica degli ormoni e delle cellule. La Melatonina notturna circadiana mantiene la sincronizza- zione dell’intero sistema ormonale e sostiene le funzioni metaboliche naturali. È utile nella sincronizzazione dei cicli fisiologici dell’organismo e può risultare utile per favorire un corretto ritmo sonno-veglia. Ma è anche stato dimostrato che la Melatonina, che pure viene prodotta dalla retina, può controllare la pigmentazione dell’occhio, regolando in tal modo la quantità di luce che giunge ai fotorecettori e che la Melatonina possiede la capacità di eliminare i radicali liberi tossici.

Selenio

Il Selenio é essenziale perché possa svolgersi la reazione enzimatica responsabi- le della sintesi del glutatione, una potente molecola fisiologica che costantemente protegge il corpo dai danni ossidativi. Svolge autonomamente funzione anti-os- sidante. Il Selenio è un minerale molto importante, è coinvolto nel metabolismo degli ormoni tiroidei; contribuisce ad aumentare le difese immunitarie, aumentan- do la produzione di anticorpi, e inibendo anomalie di crescita cellulare. Protegge tutte le cellule e le membrane cellulari dai radicali liberi. Il Selenio, insieme ad altri enzimi, svolge una funzione antiossidante a livello delle membrane e delle cellule.

Zinco

Lo Zinco è un componente essenziale per più di 200 enzimi ed è uno dei più importanti oligoelementi del corpo. È un potente antiossidante, quindi protegge le cellule dall’invecchiamento. E’ quindi utile in importanti processi quali: la sintesi di DNA e RNA e la regolarizzazione del livello ematico della vitamina A. Promuove una crescita e uno sviluppo regolare, promuove la divisione cellulare, la riparti- zione e la sintesi. Ha una funzione protettiva delle pelle e stimola il rimarginarsi di ferite e ustioni, stimola la buona funzionalità del sistema immunitario. Carenza di questo elemento può portare ad una maggiore esposizione alle infezioni, difficoltà delle ferite a rimarginare, senso di stanchezza, minor capacità di concentrazione, eruzioni cutanee, sterilità e alopecia.

Maqui

Maqui

ProVision® previene l’insorgere di problemi agli occhi e alla vista; nutre l’occhio, la retina, la macula e il cristallino; mantiene in buone condizioni l’apparato visivo; migliora le problematiche legate all’affaticamento visivo.

Inoltre ProVision® costituisce un rimedio indispensabile per tutte le persone che vanno incontro alla degenerazione maculare correlata all’età, che nei giovani è anticipata dallo stile di vita errato, dall’alimentazione carente di sali minerali e dall’abuso di farmaci.

1 compressa al giorno di ProVision®, mezz’ora prima di coricarsi, è un valido aiuto nell’integrazione nutrizionale dell’apparato visivo. Per questo è importante prendere la Formula ProVision® Dr.Pierpaoli. Per nutrire, migliorare, mantenere, prevenire.

Fonte: Dr.Pierpaoli

Trova l’offerta su misura per te! ProVision con sconti fino al 40% – SPEDIZIONE GRATUITA
2 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 50.00 €
3 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 70.50 €
6 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 126.00 €
12 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 238.00 €

ProVision® previene e riduce la degenerazione maculare della retina correlata all’età (AMD).

Lo studio e la scoperta:

La degenerazione maculare correlata all’età (AMD) è una patologia che colpisce la zona centrale della retina, detta macula.
La degenerazione maculare correlata all’invecchiamento della retina è oggi la cau- sa principale della perdita della visione centrale (cecità) e, nei paesi industrializ- zati, è la prima causa di perdita di acuità visiva nei soggetti di etá superiore ai 50 anni (fonte: Accademia Americana di Oftalmologia).

AMD: un problema crescente!

“La AMD è la più comune di tutte le forme di patologie dell’occhio»
(Fonte: A. Chopard et al. Age related macular degeneration. BMJ 2003, 326: 485-488)

Colpisce 1 persona su 50 oltre l’età di 50 anni e 1 su 5 oltre l’età di 85 anni
(Fonte: Royal National Institute for the Blind, UK)

Oltre due milioni di Americani hanno seri problemi di vista associati alla AMD (Fonte: Archives of Ophthalmogy, 2004)

Qualora non venga trattata, la AMD colpirà 1 persona”su 3 nella popolazione entro il 2070
(Fonte: BBC website)

Schermata 2016-06-15 alle 11.04.40

La degenerazione maculare è una condizione nella quale le cellule della macula sensibili alla luce diventano refrattarie e cessano poi di compiere la loro funzione. È ad andamento progressivo e può portare alla perdita completa ed irreversibile della visione centrale.

Fortunatamente, raramente la degenerazione maculare porta ad una completa cecità in quanto la visione laterale non viene generalmente compromessa. Ma ciò nonostante ed a causa della sua larga diffusione, milioni di persone sono comple- tamente cieche a causa di una AMD di grado avanzato.

La malattia si presenta come una diminuzione della vista nella zona centrale del campo visivo e/o con una deformazione delle immagini. La AMD compromette quindi attività che richiedono una visione precisa, come ad es. la lettura e la guida, rendendole molto difficoltose. Un test volto a determinare l’insorgenza di una AMD fa uso talvolta di un cosiddetto reticolo di Amsler e richiede di fissare l’occhio a un punto centrale per vedere se le linee che lo contornano siano alte- rate da un offuscamento, da un ondeggiamento o persino siano del tutto invisibili.

Non risulta chiaro come, perché e da cosa venga innescata la AMD, benché la ragione principale sia stata attribuita alla sclerosi (indurimento) delle arterie che forniscono il sangue alla retina nella parte posteriore dell’occhio. Con il tempo ciò priva i tessuti di ossigeno e altri elementi nutritivi che aiutano a proteggere la retina e la nutrono. La conseguenza di una tale carenza è un deterioramento graduale della vista.

La parte centrale della retina contiene un pigmento giallo chiamato pigmento maculare, che aiuta a proteggere i recettori della retina dalla luce solare, special- mente dagli effetti dannosi della luce blu. La diminuzione della densità di questo pigmento protettivo può essere legato ad una dieta povera di elementi nutritivi e minerali o al fumo, riducendo in tal modo la protezione dai danni dei radicali liberi con anti-ossidanti naturali.

I medici classificano la AMD in due categorie, vale a dire quella Umida e quella Secca
La forma umida affligge circa il 15% dei pazienti con AMD. Questa forma diffe- risce dal tipo secco in quanto si osserva una crescita anomala di vasi sanguigni sotto la retina. Ciò può produrre emorragie e formazione di cicatrici e di conse- guenza ad una progressione più rapida della malattia (se paragonata alla forma secca). Fortunatamente in circa il 70% dei pazienti che soffrono della forma umida della AMD, il trattamento mediante la fotocoagulazione con laser aiuta a stabilizzare la visione, e a limitare la crescita anormale dei vasi sanguigni

La forma secca colpisce l’85% dei pazienti con AMD ed è meno progressiva della forma umida, ma sfortunatamente fino ad ora non si sono ottenuti trattamenti che abbiano potuto produrre una inversione o un blocco della progressione di tale condizione.

La degenerazione maculare retinica

– Tipo umido (10%) – Tipo secco (90%)

Al momento la maggior parte dei trattamenti per tutti i tipi di AMD si sono basati massicciamente sulla supplementazione di elementi nutrizionali, in particolare la luteina e la zeaxantina, che sono talvolta in grado di alleviare, rallentare e raramen- te arrestare la progressione della malattia.

Cosa è disponibile per la cura?

– Terapia fotodinamica – Ranibizumab
– Pegaptanib sodium

Nota: la forma iniettabile ha efficacia in circa il 50% dei casi entro 2 anni di trat- tamento e il costo medio è di $ 12’000 all’anno.

La cura è talmente cara che nel Regno Unito l’Istituto Nazionale della Sanità e Clinical Excellence (NICE) hanno suggerito che il trattamento può iniziare solo dopo che il paziente è diventato cieco ad un ochhio.

Si deve anche notare che questi trattamenti sono adatti solo per la forma umida di AMD e non per la forma secca, che riguarda l’85% dei casi.

Il ruolo della nutrizione

Numerosi studi hanno dimostrato i benefici della nutrizione per il rallentamento e anche l’arresto della AMD. Per esempio l’Istituto Nazionale degli Occhi negli Stati Uniti ha confermato che gli antiossidanti e lo zinco riducono il rischio di sviluppare una AMD avanzata.

I loro studi hanno raccomandato un regime giornaliero di:

– Vitamina A (25,000 IU) – Vitamina E (400 IU)
– Vitamina C (500 mg)
– Zinco (80 mg)

– Rame (2 mg)

Altri studi hanno mostrato il beneficio di un uso regolare:

Luteina, Selenio, Zeaxanthina, Oli Omega e Bioflavonoidi

Schermata 2016-06-15 alle 11.07.15

Una conquista nella cura della AMD

Un recente nuovo studio svolto dal Dr. Pierpaoli e dal Prof. Changxian Yi del centro oftalmico dell’ università Sun Yat-Sen, Gouangzhou, Cina, da ora nuova speranza ai milioni di ammalati di AMD.
Il Dr. Pierpaoli e il Dr. Changxian Yi hanno studiato 100 pazienti per un periodo di 2 anni allo scopo di valutare se il trattamento serale con compresse della formula originale della ProVision®potesse giovare nella condizione delle AMD.

Numerosi studi hanno già mostrato che la luteina, astaxantina e la zeaxantina, tutte presenti nella ProVision®, sono in grado di alleviare, rallentare e raramente arrestare la progressione della malattia.
Ma è anche stato dimostrato che la melatonina, che pure viene prodotta dalla retina, può controllare la pigmentazione dell’occhio, regolando in tal modo la quantità di luce che giunge ai fotorecettori (Pang, S.F. & D.T. Yew. 1979. Pigment aggregation by melatonin in the retinal pigment epithelium and choroid of guinea pigs Cavia porcellus. Experimentia 35: 213-233), e che la melatonina possiede la capacità di eliminare i radicali liberi tossici (Tan, D.X., L.C. Manchester, R. J. Reiter, et al. 2000. Significance of melatonin in antioxidative defense system: re- actions and products. Biol. Sign. Recept. 9: 137-159 ). Pertanto era ragionevole pensare che il decremento fisiologico della melatonina nell’invecchiamento fosse un fattore importante nella disfunzione delle cellule epiteliali della retina contenen- ti i pigmenti, il che è una ragione nota per l’insorgenza della AMD.

L’ intento del Dr. Pierpaoli e del Dr. Changxian Yi era quindi quello di mostrare che una composizione innovativa e appositamente studiata di melatonina, zinco e selenio contenuti nella formula originale ProVision®potesse avere la capacità di spazzare via ed eliminare gli idrossi radicali tossici e in tal modo aiutare a proteg- gere l’epitelio retinico contenente i pigmenti dal danno ossidativo dei radicali libe- ri, nella consapevolezza che un tale danno è anche considerato la causa dell’in- sorgenza delle AMD. Come dichiarato dal Dr. Changxian Yi: “Il nostro scopo era quello di esplorare un nuovo approccio alla prevenzione e alla cura delle AMD”. L’approccio era molto semplice: innanzi tutto sono stati reclutati pazienti con dia- gnosi di AMD, sia del tipo umido che secco. Quindi sono stati somministrati le compresse contenenti un’ apposita combinazione di melatonina, zinco e selenio (3 mg melatonina-Zn-Se, formula originale della ProVision® per l’appunto) al mo- mento di coricarsi (10-12 PM) per un periodo minimo di 3 mesi. 55 pazienti hanno continuato il trattamento per oltre 6 mesi e alcuni fino a 12 e 24 mesi. I pazienti erano poi controllati a periodi regolari per misurare l’estensione e lo stato della loro AMD.

Studio clinico

– 100 pazienti con ambedue le forme, umida e secca, di AMD sono stati monitorati per 6 mesi
– I soggetti hanno assunto alla sera 1 compressa della formula originale ProVision®

– L’età dei pazienti andava da 55 a 82 anni. Media: 71 anni
– Circa due terzi erano uomini
– I pazienti sono stai esaminati, includendo le fotografie del Fundus all’inizio e poi dopo ogni due mesi

Lo studio ha dimostrato che dopo 2-3 mesi l’acutezza visiva era stata mantenuta stabile (in altre parole fu osservato un arresto della progressione delle AMD in generale). Si deve notare che, sebbene il tempo di tale trattamento non sia stato lungo, il risultato ottenuto è già comunque decisamente migliore di quanto si sa- rebbe aspettato da un corso normale della malattia.

Risultati
Cambiamenti del fundus dopo 6 mesi assunzione di formula originale ProVision®

Dopo 6 mesi con 1 compressa serale di formula originale ProVision®, il 93% dei pazienti hanno visto arrestare o migliorare la loro condizione nella AMD.

Altri cambiamenti degli occhi dopo un trattamento di 6 mesi con formula originale ProVision®

Retina emorragica

Essudati retinici

Atrofia

Ridotti o immutati

102

96

0

Aumentati

8

6

22

Cambiamenti

Opacità Cristallino

Pressione Intraoculare

Emorragie Corpo Vitreo

Sensazione Oculare

Meglio

0

32

4

40

Uguale

110

78

102

58

Peggio

0

0

4

12

Il 54% dei pazienti hanno riferito di altri miglioramenti degli occhi in generale dopo l’assunzione serale per 6 mesi di una compressa di formula originale ProVision®

Rapporto sullo stato di salute generale dopo 6 mesi di assunzione serale di formula originale ProVision®

Cambiamenti generali

Sonno

Energia e salute globale

Meglio

22

43

Uguale

33

12

Peggio

0

0

Mentre il 78% dei pazienti ha percepito un senso di benessere con l’assunzione di una compressa serale di formula originale ProVision®, nessuno di loro ha senti- to peggioramenti oppure ha sofferto di effetti collaterali sgraditi.

Nei pazienti che hanno continuato il trattamento nei successivi 6 mesi e fino a 12 mesi con l’assunzione di formula originale ProVision®, i cambiamenti positivi nelle immagini del fundus risultanti dalle fotografie sono stati notevoli (per favore notare le immagini riportate nelle fotografie prima e dopo il trattamento nelle figure 1-3 di questo articolo)

Figura 3

Figura 1 (sopra). L’immagine a sinistra mostra l’occhio di un uomo di 67 anni prima del trattamento. La sua visione si era deteriorata nel corso di due anni. L’immagine a destra mostra lo stesso occhio dopo due mesi di trattamento serale con com- presse di formula originale ProVision®(1 compressa prima di coricarsi). La perso- na mantiene ora un’acutezza del visus di 0,3 con un notevolissimo miglioramento delle emorragie sub-retiniche della macula.

Figura 2

Figura 2 (sopra). L’immagine a sinistra mostra l’occhio di una donna di 71 anni con AMD, la quale dopo un trattamento serale di 6 mesi con formula originale ProVision®(1 compressa prima di coricarsi) ha avuto un miglioramento della sua vista da 0,2 a 0,4 (come indicato nella immagine a destra)

Figura 1

Figura 3 (sopra). Un uomo di 58 anni la cui acuità visiva all’inizio dello studio (lato sinistro) era 0,2. Tale stato è migliorato a 0,4 dopo l’uso regolare serale di formula originale ProVision®(1 compressa prima di coricarsi) per 6 mesi (vedi a destra). L’emorragia sotto-retinica e l’essudato sono stati riassorbiti in modo notevole. Alla fine dello studio, degli originali 110 occhi esaminati, solo 8 occhi mostravano un aumento del sanguinamento e dell’essudato retinico, mentre la grande mag- gioranza ebbe un drastico miglioramento della patologia retinica maculare. Ciò fu reso evidente dagli stessi pazienti che hanno ottenuto una visione migliore e un generale miglioramento dello stato degli occhi con cambiamenti positivi dei bagliori, della secchezza, della chiarezza e del conforto.

Mentre i ricercatori autori stanno continuando ulteriori studi allo scopo di con- fermare tali risultati, essi concludono unanimemente che la supplementazione con ProVision®nella popolazione in età avanzata sarebbe quanto mai benefica per la prevenzione o perlomeno per alleviare e ridurre la gravità delle AMD, che è una delle maggiori cause della cecità negli anziani. Un altro aspetto importante è che nell’intero periodo dello studio (con alcuni pazienti che hanno assunto le compresse di formula originale ProVision®per otre due anni), non si è osservato il benché minimo effetto collaterale.

I vantaggi della terapia con ProVision®

– Efficacia provata in uno studio clinico (90% dei pazienti in 6 mesi) – Ottima tolleranza e assenza di effetti collaterali
– Applicazione orale
– Costo conveniente (circa 180 Euro all’anno)

Ulteriori effetti benefici della ProVision®sono:

– Essa controlla la pigmentazione dell’occhio regolando la luce che rag- giunge i fotorecettori
– Elimina gli ossiradicali tossici
– Protegge l’epitelio retinico dal danno ossidativo

– Restaura i ritmi circadiani e migliora i processi di riparazione – Aiuta a riequilibrare il sistema ormonale.

Trova l’offerta su misura per te! ProVision con sconti fino al 40% – SPEDIZIONE GRATUITA
2 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 50.00 €
3 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 70.50 €
6 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 126.00 €
12 Confezioni da 60 Compresse l’una a soli 238.00 €