Stefano ha scritto 1 anno fa

Vorrei chiedervi se è la stessa cosa, nel mio caso, prendere giornalmente (assieme nello stesso momento) la Melatonina Zn-Se + la Melatonina Provision, oppure prendere alternativamente un giorno la Melatonina Zn-Se e il giorno dopo la Melatonina Provision. Molte grazie e cordiali saluti

gerbasi.orazio@libero.it ha risposto 1 anno fa

quanta melatonina si puo prendere al giorno

Staff Staff ha risposto 1 anno fa

Caro Orazio, come è stato abbondantemente dimostrato, la corretta quantità di melatonina indispensabile per la fisiologia evolutiva della ghiandola pineale cui è stato dato il compito di gestire il ciclo circadiano (origine della Vita stessa) è di 120 picogrammi per ml di sangue.
Per comprendere questo chiaro concetto è necessario partire da un presupposto semplice e chiaro:
La melatonina non ha una valenza quantitativa ponderale.
Bisogna abbandonare il concetto megalomane del “di più è meglio”.
Basta 1 compressa di Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli
Questa è la quantità verificata come massima presenza nel circolo ematico nel momento di massima formazione del Naturale Fisiologico Picco Melatonico Notturno riscontrato – indispensabile a mantenere la vitale ciclicità su cui si basa il nostro sistema biologico come mammiferi a sangue caldo.
Questo meccanismo è assolutamente involontario in quanto è determinato dall’innervazione vegetativa del nostro sistema nervoso.
La parte del ciclo diurno (luminosa) detta anche fase simpaticotonica è controllata dall’ortosimpatico, mentre la fase notturna (oscura) è controllata dal parasimpatico .
Per chiarezza ripetiamo che il dosaggio di 1 mg nelle compresse di Melatonina Pierpaoli, è più che sufficiente. È stato infatti provato che già il dosaggio di 0,3 mg di melatonina in compressa è sufficiente per innalzare il livello di melatonina nel sangue oltre i 120 picogrammi per millilitro, un livello che corrisponde al picco melatonico notturno giovanile. .
La gestione indicata nelle nostre “discussioni” è relativa a questi riferimenti e le formulazioni delle preparazioni del Professor Pierpaoli sono state calibrate e verificate al fine di ottenere il Naturale e Fisiologico Picco Melatonico Notturno.
Come spiegato nella precedente risposta l’assunzione di Melatonina Zinco Selenio e ProVision è compatibile con queste indicazioni.
Diversi dosaggi suggeriti dal Professore o in sede medica, sono inerenti a specifiche necessità di protocolli terapeutici che tendono fornire maggiori livelli di Zinco e Selenio.
Fonti:

1. W. Pierpaoli & W. Regelson, with Carol Colman: The Melatonin Miracle.Nature’s Age-Reversing, Disease-Fighting, Sex-Enhancing Hormone”. Simon & Schuster, New York, 1995 (tradotto in 17 lingue).
2. W. Pierpaoli & N.H. Spector, Editors: Neuroimmunomodulation: Interventions in Aging and Cancer. First Stromboli Conference on Aging and Cancer. Ann. N.Y. Academy Sci., 521, 1988.
3. W. Pierpaoli, Editor, Reversal of Aging. Fourth Stromboli Conference on Aging and Cancer. Ann. N.Y. Acad. Sci. 1057, 2005.
4. Pierpaoli, W. Dall’Ara, A, Pedrinis, E. and Regelson, W. The pineal control of aging. The effects of melatonin and pineal grafting on the survival of older mice. Second Stromboli Conference on Aging and Cancer, June 1990. Ann. N.Y. Acad. Sci. 621: 291-313, 1991.
5. Pierpaoli, W., and Lesnikov, V.A. The pineal aging clock. Evidence, models, mechanisms, interventions. The Aging Clock. Third Stromboli Conference on Agingand Cancer, June 1993. Ann. N.Y. Acad. Sci. 719: 461-473, 1994.
6. Pierpaoli, W. and Regelson, W. Pineal control of aging: effect of melatonin and pineal grafting on aging mice. Proc. Natl. Acad. Sci. USA, 94: 787-791, 1994.
7. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Muzzioli, M., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The immuno-reconstituting effect of melatonin or pineal grafting and its relation to zinc pool in aging mice. J. Neuroimmunol. 53: 189-201, 1994.
8. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Muzzioli, M., Lesnikov, V., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The zinc pool is involved in theimmunoreconstituting effect of melatonin in pinealectomized mice. J. Pharmac. & Exp. Therap. 277: 1200-1208, 1996.
9. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The zinc-melatonin interrelationship. A working hypothesis. The Aging Clock. Third Stromboli Conference on Aging and Cancer, June 1993. Ann. N.Y. Acad. Sci. 719: 298-307. 1994.
10. Pierpaoli, W. and Lesnikov, V.A. Theoretical considerations on the nature of the pineal “aging clock”. Gerontology 43: 20-25, 1997.
11. Bellipanni, G., Bianchi. P, Pierpaoli, W., Bulian, D. and Ilyia, E. Effects of melatonin in perimenopausal and menopausal women. A randomized and placebo controlled study. Exp. Gerontol. 36, 297-310, 2001.
12. A. Montagu: Growing Young. McGraw-Hill Book Company, New York, 1983.
13. V. M. Dilman: The Law of Deviation of Homeostasis and Diseases of Aging. H.T. Blumenthal, Editor. John Wright PSG, Inc. Boston, 1981.
14. W. Pierpaoli & D. Bulian: The Pineal Aging and Death Program. I. Grafting of Old Pineals in Young Mice Accelerates their Aging. J. Anti-Aging Med. 4, 31, 2001.
15. W. Pierpaoli, H.G. Kopp, J. Mueller & M. Keller: Interdependence between neuroendocrine programming and the generation of immune recognition in ontogeny.Cell. Immunology 29, 16, 1977.
16. Irina V. Zhdanova, Richard J. Wurtman, Aygul Balcioglu, Alex I. Kartashov and Harry J. Lynch+ Author Affiliations Department of Brain and Cognitive Sciences, Massachusetts Institute of Technology.

2 Risposte
Redazione Bioclock Staff ha risposto 1 anno fa

Buongiorno Stefano,
in linea generale, il ns. consiglio è di assumere 1 compressa di Melatonina Zinco – Selenio Dr.Pierpaoli ed una compressa di Provision.
Di seguito riportiamo una risposta chiarificatrice e completa data direttamente dal Professore proprio per chiarire la coesistenza della Melatonina Zn-Se e della ProVision:
Per correttezza informativa segnaliamo che gli studi e le evidenze scientifiche del Picco Melatonico Notturno ( PMN ) sono stati effettuati. osservati e dimostrati sulla Melatonina Zn-Se  mentre non è stato effettuato lo stesso iter di verifica del picco – per il momento – sul ProVision.

NB: il focus è posto unicamente sul Picco Melatonico Notturno.

Dal punto di vista logico razionale, è però opportuno considerare che il ProVision nasce dalla formulazione della Zn-Se a cui sono stati aggiunti ingredienti specifici per l’apparato oftalmico.

“ProVision è un’ innovativa formulazione, utile per prevenire le malattie degli occhi che è  stata sviluppata sulla base di uno studio clinico ed è con lo  scopo di provvedere integralmente alle esigenze metaboliche ed ossidative degli occhi in generale, e della retina in particolare.
ProVision previene l’insorgere di problemi agli occhi e alla vista; nutre l’occhio, la retina, la macula e il cristallino; mantiene in buone condizioni l’apparato visivo; migliora le problematiche legate all’affaticamento visivo. Inoltre ProVision costituisce un rimedio indispensabile per tutte le persone che vanno incontro alla degenerazione maculare correlata all’età.

Anche ProVision, come la Melatonina Zn-Se Pierpaoli, contiene 1mg di melatonina.
Infatti è stato dimostrato che la melatonina, che pure viene prodotta dalla retina, può controllare la pigmentazione dell’occhio, regolando in tal modo la quantità di luce che giunge ai fotorecettori.
Pertanto la sua presenza in ProVision in combinazione con altri componenti, aiuta a spazzare via ed eliminare gli idrossi radicali tossici e in tal modo a proteggere l’epitelio retinico contenente i pigmenti dal danno ossidativo dei radicali liberi.
Ora, 1mg di melatonina in ProVision è normalmente sufficiente per saturare l’organismo durante la notte, ma per il ristabilimento del picco melatonico notturno a livelli giovanili è specificatamente indicata la Melatonina Zn-Se Pierpaoli.Infatti essa è stata sviluppata proprio allo scopo di riprodurre nell’organismo quel tipo di picco notturno della melatonina prodotta dalla Ghiandola Pineale tra la una e le tre del mattino, che imiti perfettamente il picco notturno fisiologico giovanile.
Il picco giovanile notturno così indotto mantiene i ritmi biologici che controllano ormoni e immunità, e quindi la sincronizzazione circadiana (ciclicità fisiologica) dell’intero sistema ormonale che regola strettamente le funzioni metaboliche ed immunologiche naturali. Somministrando di sera al corpo la Melatonina Zn-Se, che produce il corretto picco melatonico notturno, proteggiamo e mettiamo a riposo la Ghiandola Pineale che non deve produrre la melatonina con un processo di sintesi molto complesso. In tal modo aiutiamo la Ghiandola Pineale a rigenerarsi ed a mantenersi in condizioni giovanili e quindi produrre molecole che regolano l’intero sistema ormonale detto anche “neuroendocrino”, con il risultato di normalizzare tutte le funzioni immunologiche, metaboliche ed endocrine.

Non tutte le formulazioni contenenti la melatonina sono adatte a creare un picco notturno fisiologico giovanile all’ora giusta: un rilascio rapido o uno ritardato altererebbe il picco notturno.
Le consiglio di prendere 1 compressa di ProVision (per provvedere integralmente alle esigenze metaboliche ed ossidative della retina) assieme alla “sua dose” di Melatonina Zinco-Selenio (per il ristabilimento del picco melatonico notturno a livelli giovanili).”

Come posologia consigliamo quindi:
1 Compressa di Melatonina Zn-Se  + 1 Compressa di Provision la sera – tra le 21.00 e le 24.00 ( entro e non oltre la mezzanotte)
A disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento fosse necessario,
Grazie per aver scelto Bio-Clock!
Staff Bioclock 
 
Per ulteriori chiarimenti può contattarci all’indirizzo info@bioclock.it oppure telefonicamente al numero 3400782567.

Staff Staff ha risposto 1 anno fa

Caro Orazio, come è stato abbondantemente dimostrato, la corretta quantità di melatonina indispensabile per la fisiologia evolutiva della ghiandola pineale cui è stato dato il compito di gestire il ciclo circadiano (origine della Vita stessa)  è di 120 picogrammi per ml di sangue.
Per comprendere questo chiaro concetto è necessario partire da un presupposto semplice e chiaro:
La melatonina non ha una valenza quantitativa ponderale.
Bisogna abbandonare il concetto megalomane del “di più è meglio”.
Basta 1 compressa di Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli 
Questa è la quantità verificata come massima presenza nel circolo ematico nel momento di massima formazione del Naturale  Fisiologico Picco Melatonico Notturno riscontrato – indispensabile a mantenere la vitale ciclicità su cui si basa il nostro sistema biologico come mammiferi a sangue caldo.
Questo meccanismo è assolutamente involontario in quanto è determinato dall’innervazione vegetativa del nostro sistema nervoso.
La parte del ciclo diurno (luminosa) detta anche fase simpaticotonica è controllata dall’ortosimpatico, mentre la fase notturna (oscura) è controllata dal parasimpatico . 
Per chiarezza ripetiamo che il dosaggio di 1 mg nelle compresse di Melatonina Pierpaoli, è più che sufficiente. È stato infatti provato che già il dosaggio di 0,3 mg di melatonina in compressa è sufficiente per innalzare il livello di melatonina nel sangue oltre i 120 picogrammi per millilitro, un livello che corrisponde al picco melatonico notturno giovanile. .
La gestione indicata nelle nostre “discussioni” è relativa a questi riferimenti  e le formulazioni delle preparazioni del Professor Pierpaoli sono state calibrate e verificate al fine di ottenere il Naturale e Fisiologico Picco Melatonico Notturno.
Come spiegato nella precedente risposta l’assunzione di Melatonina Zinco Selenio e ProVision è compatibile con queste indicazioni.
Diversi dosaggi suggeriti dal Professore o in sede medica, sono inerenti a specifiche necessità di protocolli terapeutici che tendono fornire maggiori livelli di Zinco e Selenio.
Fonti:

1. W. Pierpaoli & W. Regelson, with Carol Colman: The Melatonin Miracle.Nature’s Age-Reversing, Disease-Fighting, Sex-Enhancing Hormone”. Simon & Schuster, New York, 1995 (tradotto in 17 lingue).
2. W. Pierpaoli & N.H. Spector, Editors: Neuroimmunomodulation: Interventions in Aging and Cancer. First Stromboli Conference on Aging and Cancer. Ann. N.Y. Academy Sci., 521, 1988.
3. W. Pierpaoli, Editor, Reversal of Aging. Fourth Stromboli Conference on Aging and Cancer. Ann. N.Y. Acad. Sci. 1057, 2005.
4. Pierpaoli, W. Dall’Ara, A, Pedrinis, E. and Regelson, W. The pineal control of aging. The effects of melatonin and pineal grafting on the survival of older mice. Second Stromboli Conference on Aging and Cancer, June 1990. Ann. N.Y. Acad. Sci. 621: 291-313, 1991.
5. Pierpaoli, W., and Lesnikov, V.A. The pineal aging clock. Evidence, models, mechanisms, interventions. The Aging Clock. Third Stromboli Conference on Agingand Cancer, June 1993. Ann. N.Y. Acad. Sci. 719: 461-473, 1994.
6. Pierpaoli, W. and Regelson, W. Pineal control of aging: effect of melatonin and pineal grafting on aging mice. Proc. Natl. Acad. Sci. USA, 94: 787-791, 1994.
7. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Muzzioli, M., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The immuno-reconstituting effect of melatonin or pineal grafting and its relation to zinc pool in aging mice. J. Neuroimmunol. 53: 189-201, 1994.
8. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Muzzioli, M., Lesnikov, V., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The zinc pool is involved in theimmunoreconstituting effect of melatonin in pinealectomized mice. J. Pharmac. & Exp. Therap. 277: 1200-1208, 1996.
9. Mocchegiani, E., Bulian, D., Santarelli, L., Tibaldi, A., Pierpaoli, W. and Fabris, N. The zinc-melatonin interrelationship. A working hypothesis. The Aging Clock. Third Stromboli Conference on Aging and Cancer, June 1993. Ann. N.Y. Acad. Sci. 719: 298-307. 1994.
10. Pierpaoli, W. and Lesnikov, V.A. Theoretical considerations on the nature of the pineal “aging clock”. Gerontology 43: 20-25, 1997.
11. Bellipanni, G., Bianchi. P, Pierpaoli, W., Bulian, D. and Ilyia, E. Effects of melatonin in perimenopausal and menopausal women. A randomized and placebo controlled study. Exp. Gerontol. 36, 297-310, 2001.
12. A. Montagu: Growing Young. McGraw-Hill Book Company, New York, 1983.
13. V. M. Dilman: The Law of Deviation of Homeostasis and Diseases of Aging. H.T. Blumenthal, Editor. John Wright PSG, Inc. Boston, 1981.
14. W. Pierpaoli & D. Bulian: The Pineal Aging and Death Program. I. Grafting of Old Pineals in Young Mice Accelerates their Aging. J. Anti-Aging Med. 4, 31, 2001.
15. W. Pierpaoli, H.G. Kopp, J. Mueller & M. Keller: Interdependence between neuroendocrine programming and the generation of immune recognition in ontogeny.Cell. Immunology 29, 16, 1977.
16. Irina V. Zhdanova, Richard J. Wurtman, Aygul Balcioglu, Alex I. Kartashov and Harry J. Lynch+ Author Affiliations Department of Brain and Cognitive Sciences, Massachusetts Institute of Technology.