Domande e RisposteCategoria: MelatoninaMELATONINA E EPISODI ROLANDICI DI ATTACCHI DI EPILESSIA
GIANLUCA ha scritto 2 anni fa

Vi chiedo la cortesia di darci un buon consiglio in merito a un problema che da 2 anni affligge nostro figlio Marco che adesso ha 10 anni. A distanza di 8/10/12 mesi l’ uno dall’ altro soffre durante il sonno, poco dopo essersi addormentato oppure quasi all’ ora del risveglio, di attacchi rolandici di epilessia:  diagnosi ovviamente accertata con controlli effettuati dalla neurologa infantile con EEG durante il sonno e anche con risonanza magnetica.
La Neurologa che lo tiene sotto controllo periodico ci ha rassicurato non essere epilessia classica e che le crisi spariranno durante la crescita. Nell’ ultimo EEG eseguito a giugno di questo anno sempre durante il sonno, ci ha confortato riferendoci di aver visto dal tracciato sensibili miglioramenti. A luglio però purtroppo ha avuto un’ altra crisi.
Per noi genitori, quando si verificano la crisi, potete immaginare la preoccupazione e il dolore che ci prende il cuore e lo stringe come in una morsa……fino a quando non termina la crisi e riprendiamo fiato. La nota positiva è che sono molto diradate nel tempo – a cadenza di 8/10/12 mesi -.
In caso vediamo che la crisi si prolunga la neurologa ci ha fatto acquistare il microclisma di Micropam da 5mg.
Io e mia moglie prendiamo la melatonina Pierpaoli da parecchio tempo e siamo molto soddisfatti e ci chiedevamo se iniziare a farla assumere anche a nostro figlio in età così precoce – attualmente 10 anni ne compie 11 il 31/01/2018 -, possa dargli giovamento in generale nella crescita che tra poco lo porterà verso l’età della pubertà e in particolare se può aiutarlo a far passare questo suo problema specifico.
Specifico inoltre che a 12 anni mio figlio ha il richiamo dei vaccini e anche questo mi preoccupa possa avere interazione con le crisi di cui sta soffrendo.
Vi sarei grato se poteste darmi il vostro parere professionale e sarei molto interessato, se possibile, ad avere il parere del dr. Pierpaoli.
Grazie infinitamente per tutto quello che fate per noi.
Un saluto.
Gianluca.

1 Risposte
Redazione Bioclock Staff ha risposto 2 anni fa

Buonasera,
Tra le tante qualità che caratterizzano la molecola evolutiva denominata “melatonina” spicca il suo essere UBIQUITARIA.
Dove c’è vita, c’è melatonina, anche organismi unicellulari presentano tracce di melatonina nel proprio sistema biologico.
Nella nostra sezione “Domande e Risposte” ci sono altri post in cui viene trattata la posizione del Professor Pierpaoli in merito alla (doverosa) possibilità di impiego della sua preparazione anche da parte di bambini e fanciulli in tenera età. 
Ci sono anche alcuni video sia di trasmissioni recenti sia di interviste passate dove il nostro ricercatore ribadisce la possibilità di far assumere anche ai nostri amati figlioli la sua formulazione a base di melatonina . (https://www.youtube.com/watch?v=Kp1WndBZNnI)
Affermiamo ciò anche se in ottemperanza agli obblighi ed alle direttive nazionali/comunitarie sulla scatola della sua creazione viene riportato quanto segue : ” tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni “.
L’assunzione della Zinco-Selenio Pierpaoli in questi giovannissimi soggetti non presenta alcuna controindicazione in particolare il professore raccomanda di valutare eventualmente un assunzione per periodi mirati in relazione alla specifica  necessità del bambino.
In genere, grazie alla tenera età ed allo stile di vita tendenzialmente regolare, aderente al ciclo notte/di naturale, bastano  pochi giorni (7-10 gg)  a poche settimane (4-6).
Grazie alla nostra ventennale esperienza a diretto contatto col Professore ed i suoi medici possiamo dire che alcuni neurologi infantili di nostra conoscenza hanno introdotto l’utilizzo della melatonina nei soggetti che presentano i vari tipi di manifestazioni epilettiche.
La ciclità con cui queste crisi si presentano danno un chiaro segno: sono soggette all’influenza dello svolgimento e soprattutto del controllo del ciclo circadiano. Ci permettiamo  di far notare che queste impennate simpaticotoniche di tipo motorio e sensorio si manifestano  il più delle volte quando l’organismo entra od esce nella fase oscura ortosimpatica del ciclo circadiano, come è il caso di vostro figlio.
Ripristinare  il corretto segnale melatonico  può avere un influenza sul  controllo di queste crisi.
Noi vi invitiamo a osservare quando si presenterà una nuova crisi quali dettagli o particolari minimi di comportamento e di altro si presentano nella quotidianità del vostro figliolo. Alla luce della complessità e varietà degli elementi da valutare, per meglio approfondire la specifica situazione e fornirvi l’adeguato supporto siamo disponibili a sentirci telefonicamente.
Naturalmente se siete disponibili info@bioclock.it oppure 340 0782567.
Grazie