MELATONINA

PAOLO asked 2 mesi ago

BUONGIORNO,
HO PROVATO SU UN IMPORTANTE TESTATA INTERNAZIONALE UNO STUDIO SUGLI EFFETTI DELLA MELATONINA, IN CUI DICEVA CHE CI SONO ALCUNE LIMITAZIONI ED ACCORGIMENTI SUL SUO USO. VI POSTO UN PEZZO DELL ARTICOLO:
Melatonina: occhio alle interazioni ormonali.

Molteplici sono le interazioni tra la melatonona ed altri assi ormonali. Melatonina e cortisolo si inbiscono a vicenda. L’ormone pinealico viene stimolato dall’estradiolo e dall’ormone della crescita ed inibito dagli ormoni tiroidei e dal cortisolo.

La melatonina a sua volta, inibisce oltre il cortisolo anche gli ormoni sessuali, mentre stimola l’ormone della crescita e la conversione dell’ft3 in ft4. La presenza di queste intricate interazioni sta alla base del fallimento di molte terapie che utilizzano un solo ormone alla volta. Ad esempio la somministrazione di melatonina in associazione o meno al gh ed al dhea, essendo i tre ormoni tutti inibitori della produzione endogena di cortisolo, deve essere sempre effettuata dopo aver valutato la funzione surrenalica dell’individuo. Nel caso di una ridotta funzione delle surrenali,questa terapia ormonale andra’sempre integrata con l’assunzione di dosi fisiologiche di cortisolo o di pregnenolone.

Quanti tra i lettori hanno assunto dosi soprafisiologiche di melatonina (3-10m), magari consigliati da amici o dal farmacista come rimedio alternativo alle benzodiazepine o come supplemento antietà e si sono ritrovati ad accusare il giorno dopo forte stanchezza,sonnolenza e depressione? Probabilmente i loro liveli di cortisolo gia’ precari, sono precipitati causando i caratteristici disturbi.

Questo è l’ennesimo esempio di come ormoni apparentemente innocui e venduti liberamente come la melatonina, possano scatenare squilibri ormonali latenti se non vengono utilizzati in dosi fisiologiche (per la melatonina tra i 0,05 ed 1 mg alla sera e preferibilmente nella forma sublinguale a rapido assorbimento) e se non si tiene conto delle complesse interazioni ormonali e del globale profilo endocrino di ciascun individuo.
COSA NE PENSATE?
GRAZIE.

1 Risposte
Redazione Bioclock answered 2 mesi ago

Le interazioni tra gli ormoni sono molto interessanti. Quelle riportate sono da considerare corrette ma fino ad un certo punto perché  non tengono conto del livello “percettivo dell ‘essere vivente “. Se fosse sempre cosi come descritto saremmo ” macchine”. In circa 20 anni di esperienza sull’assunzione di melatonina esogena possiamo affermare di non essere mai incappati in un caso di depressione legato all’assunzione di essa . Questo non significa che non siano  mai esistiti casi che l’articolo riporta , ma  in conseguenza di questo la preghiamo, se lei avesse un caso  o più casi di depressione manifesta ,oppure di ipo-funzione surrenalica corticale di  proporceli integralmente per poter verificare in modo diretto e pensiamo ” abbastanza serio” cosa realmente sta succedendo nei vari comparti ormonali in riferimento alla modalità ,ai tempi e ai dosaggi di assunzione della melatonina. A disposizione info@bioclock