Domande e RisposteCategoria: MelatoninaHo letto avidamente i 4 libri del dottor, (professor) Pierpaoli,e solo nel leggerli è migliorato tantissimo il mio umore.,e non è una battuta. ora vorrei un piccolo chiarimento riguardo all'orario di assunzione con l'ora legale.grazie mille. Un GRAZIE speciale all'umo che mi ha dato questo regalo.eraldo
1 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 4 anni fa

La sua domanda è molto pertinente perché avendo letto i libri del Professor Pierpaoli lei ha correttamente compreso la ciclicità su cui si basa il funzionamento del nostro sistema biologico e quindi in relazione all’entrata dell’ora legale si chiede come correttamente usare la Melatonina Zn Se per mantenere questa perfetta ciclicità.
Per chi avverte in modo pesante questo spostamento d’orario, si suggerisce di assumere nell’entrata dell’ora legale la compressa di Melatonina Zn Se un ‘ora dopo rispetto all’utilizzo dell’ora solare . Per esempio : una persona che utilizza di norma la Melatonina Zn Se tra le 22,30 e le 23,00 (ora solare) , entrando nell ‘ora legale dovrebbe assumere la stessa compressa di Melatonina Zn Se un ora dopo ovvero tra le 23.30 e le 24,00 , questo per almeno un paio di giorni, poi accorciando l’assunzione di 15 -20 minuti al giorno, ripristinare nel tempo di 3- 4 -5 giorni l’abitudine a coricarsi alla stessa ora di prima , evitando quelle noiose situazioni di intontimento e di sfasamento. Naturalmente questo è indicato per chi sente molto questo problema , perché spesso questo problema viene annullato o molto ridotto dall ‘utilizzo della stessa Melatonina Zn Se che garantendo il corretto picco notturno favorisce in modo efficace questo cambiamento senza particolari fastidi . In questo caso si può comprendere e verificare l’utilità della Melatonina Zn Se anche per le persone che non assumono costantemente la melatonina , in quanto possono attraversare questi cambiamenti di fuso orario con meno problemi di adattamento, usando magari per almeno 7 – 10 giorni la Melatonina ZnSe .Questo fenomeno è in sostanza lo stesso fenomeno che si assiste in modo molto pesante e invalidante se si percorrono viaggi trans-oceanici in cui lo sfasamento della ciclicità è di 4-6 -8 ore e di norma è conosciuto come il fenomeno del jet-lag.
La comunità medico scientifica se considerasse questo aspetto , da tantissime persone conosciuto , avrebbe modo di verificare cosa sta alla base dell’utilizzo della melatonina e soprattutto della ghiandola pineale che nei libri che lei ha letto avrà avuto modo di comprendere è stata la scoperta più significativa evidenziata dal Professor Pierpaoli . Ovvero il profondo significato del corretto uso della melatonina sta nella conoscenza del ruolo della ghiandola pineale inserita nel sistema centrale del cervello del mammifero uomo, che tramite la sua rete estende i collegamenti e il controllo con tutto il sistema neuro-endocrino e in particolare mette in evidenza l’esistenza di un asse fondamentale di collegamento tra l’ipotalamo, l’ipofisi e la stessa ghiandola pineale o epifisi. Questo sistema di collegamento garantisce le condizioni ottimali di regolazione e di perfetta ciclicità biologica che sta alla base del nostro benessere .
La conoscenza e la comprensione di questo meccanismo essenziale ha permesso a questo scienziato di formulare quella compressa  ( Melatonina Zn Se ) che garantisce il perfetto picco melatonico notturno in grado di mantenere una corretta sincronizzazione del nostro sistema ormonale e di garantire una prolungata efficienza della ghiandola pineale , che ricopre un ruolo indispensabile nel sistema neuro-endocrino. Ringraziamo per la sua particolare domanda e porteremo i suoi saluti e ringraziamenti al Professor Pierpaoli.