Domande e RisposteCategoria: Melatonina e SonnoMio marito spesso fatica a dormire e spesso ha risvegli notturni.
1 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 4 anni fa

Si scrivono e si dicono tante cose legate all’utilizzo della melatonina per l’insonnia o i problemi di sonno ….
Come dice spesso il Professor Pierpaoli , la melatonina con il sonno centra poco e nulla .
Correttamente ci piace suggerire che la melatonina prodotta dalla nostra ghiandola pineale permette al nostro sistema di riconoscere e di entrare nella  fase oscura  del ciclo circadiano e quindi alla fase del sonno.
Quindi è assolutamente indispensabile che ci sia la corretta secrezione di melatonina  della ghiandola pineale  perché questa ci permette di mantenere la bifasicità del sistema che si perpetua nell’alternanza della luce e del buio  o fase chiara e fase oscura .
Questo segnale è ciò che in sostanza è il legame diretto della melatonina ha  con il sonno .
Ma proprio nella precisa alternanza di questa fase ,  ci sta il controllo di svariate funzioni biologiche le quali,  se alterate ,vanno ad influire sul sonno medesimo e sopratutto sulla qualità di esso .
Questo è ciò che succede con l ‘invecchiamento  e cioè assistiamo a una alterazione di questa ciclità in cui ci sta il coinvolgimento diretto del sonno , ma sopratutto della perdita a carico della ghiandola pineale  del controllo della  funzionalità dell’intero sistema neuro-endocrino
Risulta ora più comprensibile capire il valore dell’utilizzo della melatonina in quanto se ripristiniamo il corretto e preciso picco melatonico notturno , otteniamo un perfetto sincronismo ciclico del sistema che ci facilita l’entrata  alla fase di addormentamento in modo naturale e di permettere alla ghiandola pineale di recuperare la propria funzione .
Se ricreiamo questo meccanismo succede ciò che in parole semplici il Professor Pierpaoli dice :
” mettiamo a riposo la ghiandola pineale ” ,
la quale esautorata da questo compito, può meglio riequilibrarsi e  non invecchiare , mantenendo  quelle mansioni che in età giovanile elargisce al sistema endocrino e che in sostanza sono di “direttore d’orchestra dell intero sistema ormonale .
Ristabilita questa funzione pinealica tutto il sistema ne trae giovamento e quindi anche la qualità del sonno e a volte anche la quantità.
Se dovessimo dare un legame tra melatonina e sonno sceglieremmo di dire  cosi
Melatonina -pineale – ormoni -sonno