Domande e RisposteCategoria: MelatoninaMettendo a riposo la ghiandola pineale attraverso la melatonina non se ne causa la \"morte\" ?
1 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 4 anni fa

Anzi è proprio l’effetto contrario che si ottiene!
Permettiamo alla nostra pineale di recuperare le sue complesse funzionalità in relazione
all ‘equlibrio  neuro -endocrino  e quindi ormonale dell’intero sistema biologico.
Per spiegare meglio : usando la melatonina znse che garantisce un picco melatonico simile alla pineale in vivo , permettiamo alla ghiandola di ” mettersi a riposo ” e questo induce di fruire un recupero su  altre molecole prodotte e altri aspetti della funzione e della fisologia  della pineale .
Una di queste molecole  è il TRH che il Professor Pierpaoli ha scoperto essere prodotto dalla ghiandola stessa ed è dimostrato essere anch’esso ubiquitario come la melatonina ( ovvero è in ogni ambito e in ogni cellula vivente )e che alla luce della sperimentazione fin ora fatta dimostra in modo inequivocabile che il TRH insieme alla melatonina permettono tutti i processi relativi al sistema endocrino , vale a dire a tutto il comparto della regolaqzione e produzione ormonale , dalla quale dipende quasi tutto il sistema funzionale biologico del mammifero a sangue caldo comè apunto l’essere umano ….. il nostro benessere .
Qui potremmo scrivere un libro , ma per semplificare diciamo che il concetto di utilizzo della melatonina sta nella comprensione precisa del ruolo della ghaindola pineale che indicando in semplici parole è il luogo dove ha sede il programma organico dell essere umano . 
E’ la ghiandola pineale che stabilisce le varie fasi della nostra esistenza biologica  dal punto di vista evolutivo
Nascita , sviluppo , crescita , maturazione, regolarità e poi…… invechiamento , oltre naturalmente al quotidiano  ciclo circadiano , ovvero fase diurna e fase notturna , fase luminosa , fase oscura .
Determina ognuna di queste fasi della vita biolgica e lo fà attraverso dei picchi diversi dalla solita fase circadiana quotidiana.
Segnala la fase neonatale con un determinato picco che è più alto rispetto alla fase normale , procede innalzando un picco molto forte nella fase della pubertà e quindi questo segnale mette in azione tutto il comparto delle ghiandole sessuali e la persona  diventa matura sessualmente e in grado di procreare e cosi via ( pensate alla fase dei calori degli animali ) , lo mantiene in modo efficace fino a un certo punto e tempo e poi ha inizio un  lento decadimento in cui segnala la fase di invecchiamento e quindi di perdita di controllo di tante funzioni biologiche e qui comincia la catastrofe ovvero  le varie ” malattie ” dovute all’invecchiamento .
Somministrare al nostro corpo una compressa di Melatonina znse vale a ripristinare il corretto e preciso picco melatonico funzionale al sistema e questo picco prodotto in modo artificiale ed esogeno , viene recepito dalla ghiandola come un comando di non produrre la sua parte endogena e questo nel lungo produce l’effetto di avere una pineale che non invecchia e quindi rallenta il suo processo di scansione del programma di noi mammiferi a sangue caldo che è nel suo genoma  .
IN PAROLE  SEMPLICI , RALLENTA L’OROLOGIO BIOLOGICO DI CUI E’ DEPOSITARIA
 
Lo slogan del professor Pierpaoli è ” mettiamo a riposo la nostra ghiandola pineale  e rallentiamo il nostro orologio biologico .