angelaprovitera ha scritto 3 anni fa

Salve a tutti vorrei tanto capire in che modo la pineale e’ collegata con la luna . Grazie da Angela.

1 Risposte
Redazione Bioclock Staff ha risposto 3 anni fa

Signora Angela , per mia convinzione, direi che siamo tutti collegati . “Tutto quanto è collegato ed ha un senso nella vita . “ La ghiandola pineale puo’ essere definita come l’antenna del corpo umano che ci collega al sistema dei pianeti . La rotazione terrestre dei relativi satelliti e le diverse fasi lunari , determinano variazioni di luce, temperatura e di altri fattori vitali. Tali variazioni sono percepite dalla retina che in relazione a luce ed intensita’ trasmette precisi e differenti impulsi all’ipotalamo ed alla ghiandola pineale. E’ chiaro dunque che tali variazioni hanno accompagnato ed influenzato il nostro sistema biologico durante l’evoluzione , determinando cio’ che oggi e’ noto come ciclo circadiano. Il ciclo circadiano è composto da una fase chiara (diurna) e una fase oscura (notturna). La fase chiara o diurna , è la fase della vita in cui siamo vivi e svegli in cui svolgiamo tutte le nostre attività soprattutto quelle biologiche.Trattandosi di una fase ATTIVA , e’ un periodo in cui abbiamo un CONSUMO di energia. La fase oscura o notturna è la fase del sonno in cui il corpo tende a recuperare le energie spese durante la fase chiara.Durante questa fase , la pineale tramite la melatonina determina le nostre capacità di recupero e di sincronizzazione funzionale indispensabile al nostro benessere. Durante questo sonno ristoratore è possibile recuperare una precisa e corretta sequenzialità del sistema neuro-endocrino, ovvero l’attività ormonale. La ciclicità varia in funzione del sistema planetario. Quest’ultimo influenza e determina le stagioni le cui variazioni vengono captate e trasformate in precisi impulsi che hanno lo scopo di preservare la vita. L’organo in grado di tradurre tale impulso planetario e che permette agli esseri viventi di adattarsi alle variazioni ambientali è proprio la ghiandola pineale. Ad esempio con l’arrivo della stagione autunnale le relative variazioni di luce e temperatura vengono trasmesse dalla pineale al sistema biologico di ogni essere vivente adattandosi perfettamente alla stagione. Nel caso degli uccelli, tali variazioni trasmesse al sistema biologico determinano un preciso stimolo alla migrazione ed alla riproduzione ai fini della sopravvivenza della specie stessa. E questo vale per TUTTI gli esseri viventi. Riassumendo possiamo affermare che la pineale trasmette precisi ed inconfondibili impulsi al sistema neuro-endocrino tali da permettere all’essere vivente di riprodursi (fase fertile) e di vivere. È chiaro quindi il collegamento tra la pineale e il sistema planetario incluso il sistema lunare, la cui ciclicità dimostra che siamo vivi ed elastici. Non c’è vita se non c’è dinamicità. La staticità è sinonimo di morte. È proprio la natura , artefice della ghiandola pineale detta anche terzo occhio, con la quale siamo collegati all’universo e che in modo assoluto ne determina la vita e la sua evoluzione. La natura ha a cuore la vita e fa di tutto per proteggerla e mantenerla!