Domande e RisposteCategoria: MelatoninaGhiandola Pineale: non solo melatonina
robi ha scritto 3 anni fa

Buongiorno gentile Staff e dal principio un sentito ringraziamento per gli interessanti spunti che offre la vostra applicazione della Scienza alla Medicina. Il mio profondo rispetto per il Vostro operato è forzatamente compresso in queste tre righe per lasciare spazio ad un quesito.
Ebbene, come se non bastasse la melatonina a rivoluzionare le fondamenta di un pensiero scientifico attento, è stato da tempo dimostrato che la ghiandola pineale sia responsabile della produzione di una serie di neuropeptidi ed ormoni ma in particolare di alcune meno famigerate molecole di natura indolica quali 5-metoxitriptofolo, 5-metoxitriptamina, 5-metoxi-iridol-acetico prodotti nelle diverse ore della giornata ivi comprese quelle di mattina e pomeriggio. E’ noto ad esempio l’effetto sinergico della 5-metoxitriptamina con alcuni chemio terapici quali cis-platino o l’effetto “tampone”degli eventuali danni conferiti da questi ultimi. Essa ad esempio risulta poi reperibile esclusivamente tramite farmacie Galeniche a seguito di prescrizione medica non ripetibile non figurando certo come “integratore”
Dove potrebbe iniziare quindi e dove potrebbe finire, se mi è concesso domandarlo, l’eventuale impiego di questi neuro indoli ( e non solo) nella pratica terapeutica, nel ripristino o nella conservazione sinergica in associazione con melatonina, se teorizzata, dell’attività pinealica?
Ringrazio anticipatamente della presa visione di questa mia curiosità ed auguro un buon lavoro.

2 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 3 anni fa

Abbiamo atteso a rispondere in quanto abbiamo pensato di coinvolgere direttamente il Professor Pierpaoli e ecco di seguito la sua singolare risposta :
” La mia scoperta sulla funzione della pineale ha sconvolto il mondo scientifico, terrorizzato, assieme alle Industrie Farmaceutiche Svizzere e tedesche, dello sconquasso che avrebbe prodotto. Quindi: silenzio e boicottaggio totale. Evviva gli Stati Uniti d’America che, alla fine, sono l’unico Paese degno di rispetto, nonostante tutto tutto il male che se ne dice! La PINEALE ci fa crescere, procreare, e morire,  per questo si svolge ora a Fano la Conferenza WHY DO WE DIE?  I vari peptidi ed elementi della pineale fanno parte dei meccanismi con i quali la pineale, collegata costantemente ai cicli della Luna, controlla ogni istante delle nostre funzioni inter-ormonali. Esiste una enorme letteratura ma, contrariamente a quanto si pensa, l’eccesso di rumore mediatico porta ad una totale CONFUSIONE, che serve a mantenere profitti e farmaci. La melatoninaZn-Se attenua sicuramente i danni di farmaci e “chemioterapie”, ma è una assurdità usarla per nascondere la follia chemioterapica.  Comunque noi abbiamo scoperto da molti anni una life-generating-molecule che è alla base della vita. La ringrazio dell’interesse e tenga presente che tutto sta cambiando. Si tenga informato e sfugga alle sirene televisive. I miei auguri, Walter Pierpaoli
 
 
 
 
 
 
 

Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 3 anni fa
Il nostro commento ha lo scopo di fornire ulteriori informazioni,
semplificate,per i lettori del forum non sono a conoscenza,
come lei di queste funzioni della ghiandola pineale.
Le tre molecole indoliche che lei rammenta: 5-metoxitriptofolo, 5-metoxitriptamina, 5-metoxi-iridol-acetico sono appunto tre molecole secrete dall'epifisi in momenti differenti del ciclo circadiano
( precisamente dalla prima alla terza in ordine cronologico).

La prima viene secreta nelle prime ore del mattino ( 5-6 ), la seconda in alta mattinata (11-12 ) e la terza nel pomeriggio ( 16-17 ). Anche alla luce di quanto detto dal professore, la funzione delle suddette fasi
e relative secrezioni è controllare il ciclo circadiano e mantenere
la corretta sincronizzazione e funzionalità del sistema neuro-endocrino.
Per questo complesso sistema rimane fondamentale la svolta che ha sullo stesso
ciclo la corretta formazione del Picco Melatonico Notturno, in quanto, secondo
noi,lavorando sulla parte vagale (recupero) del ciclo circadiano provvede al
sincronismo e al recupero funzionale di tutto il sistema stesso.
Se non si ottiene il corretto Picco Melatonico Notturno , viene meno la corretta e sincronica secrezione dei tre neuro-peptidi citati dal lettore. Il suggerimento da lei proposto si pone sulla base di un intervento terapeutico che risulta utile e positivo dai risultati descritti , ma è diverso rispetto
alla funzione evolutiva del sistema neuro-endocrino indagata dalle ricerche del
Professor Pierpaoli.
E'possibile indagare tale sistema per comprendere al meglio i meccanismi utili
ad instaurare un azione preventiva che innalzi i livelli di attività biologica
immunitaria prima che allo scopo terapeutico in sinergia con la
chemioterapia
Noi rispettiamo le scelte terapeutiche di tutti, ma riteniamo indispensabile e prioritaria, la comprensione di come il nostro sistema biologico agisce per mantenere e recuperare al meglio, “risolvendo” le alterazioni del sistema stesso, più comunemente note come “malattie”.

La natura ha a cuore la vita e cerca di proteggerla e la ricerca del Professor
Pierpaoli è indirizzata alla scopertsa dei life-generating-molecule che sono
alla base della vita.
Ringraziamo il signor robi per le gentili parole nei nostri confronti, rimaniamo a disposizione per eventuali approfondimenti .