Domande e RisposteCategoria: MelatoninaDa esami del sangue fatti è risultata la mancanza di ovulazione. L\\\'assunzione di melatonina può favorire la funzionalità delle mie ovaie e dunque una normale ovulazione? Nel caso, sarebbe incompatibile con l\\\'assunzione di farmaci, clomid, che inducono la ovulazione? Grazie
0 Risposte
Moderatore Bio-Clock Staff ha risposto 4 anni fa

Gentile Chiara ,
Non esiste alcuna controindicazione ne’ tanto meno effetti collaterali all’utlizzo della Melatonina Zn-Se in contemporanea all’assunzione del CLOMID, anzi:
La melatonina consente di ripristinare la base organica sulla quale il farmaco agira’ sinergicamente.
Dagli studi del Dr.Pierpaoli emerge chiaramente il ruolo svolto della Zn-Se : consentire il ripristino graduale della perfetta  ciclcità del sistema neuro-emdocrino regolato dalla rete pinealica collegata all’ipotalamo e all ipofisi , ne consegue un’ influenza positiva sulle ghiandole sessuali femminili e maschili .

La melatonina prodotta dalla pineale è l’espressione molecolare di regolazione che la rete pinealica collegata all’ asse ipotalamo – ipofisi , permette di capire quale influenza possa avere nel recuperare e ristabilire la corretta produzione ormonale che influenza la maturazione e la fecondazione degli ovuli femminili e degli spermatozoi maschili.
Questo segnale pinealico espresso dalla molecola melatonina ,condiziona l’attività dell’ adenoipofisi che tramite le gonadotropine FSH e LH consentono la completa e perfetta attività dell’ovaio e dei testicoli ( sviluppo del follicolo femminile e spermatozoi maschili ) e di conseguenza il ripristino dei livelli adeguati di progesterone ed estrogeni per la femmina e di testosterone nel maschio .

La ciclicità è la nostra condanna a cui dobbiamo attenerci se vogliamo mantenere un buon livello di funzionalità biologica cioè logica alla vita .
Tutto ruota attorno a queste condizioni primarie che regolano ogni istante del nostro ciclo vitale: nascita, crescita, fertilità, declino e morte. Tali segnali scandiscono precisamente i programmi ormonali come, per esemplificare, le variazioni  ritmiche circadiane (nelle 24 ore)  degli ormoni  sessuali e non solo ma anche tiroidei, surrenalici ecc , formatesi nell’evoluzione del mammifero Uomo.
Infatti l’invecchiamento è solo e semplicemente il declino progressivo o rapido (malattie) della ciclicità ormonale legato al programma iscritto geneticamente nel complesso pinealico.
Basti pensare al ciclo mestruale della donna che segue un ritmo lunare.
Cè una considerazione che ci sentiamo di fare : ogni individuo ha una sua precisa identita’ biologica – dovrebbe spostare la precccupazione legata alla mancata ovulazione all’infuori della sua routine , provare a “ stare con quello che c’e’ “ ed aspettare che il suo corpo , una volta ripristinata la regolarita’ dell’intero sistema neuro-endocrino-ormonale , le dia delle risposte in relazione alla sua percezione .
Per un periodo di 21 giorni la invitiamo ad accantonare mentalmente e visceralmente tutte quelle preoccupazioni e pensieri .
Rimaniamo a sua disposizione per ulteriori chiarimenti in merito , anche in privato tramite mail : info@bioclock.it