maproco ha scritto 2 anni fa

Sto seguendo con molta attenzione il professore leggendo molto e guardando i suoi video. Credo che acquisterò a breve  anche il suo libro da poco uscito “La medicina del dottor Pierpaoli”. Proprio seguendo alcune tra le sue indicazioni mi sono accorto che,misurando la temperatura questa non superi i 36 gradi di conseguenza , sempre a detta del professore, potrei essere un ipotiroideo. Ed effettivamente parecchi sintomi ci stanno quali colesterolo,svogliatezza, basa frequenza cardiaca,sensibilità al freddo eccessiva, stanchezza e questo nonostante assuma anche la melatonina zinco-selenio. Non essendo facilmente reperibile dalle mie parti il “Lugol” potrei sostituirlo con altri integratori contenenti iodio nella quantità di 225 microgrammi ? O devo iniziare con le cpr di ibsa125 divise in quattro e vedere come va?

1 Risposte
Redazione Bioclock Staff ha risposto 2 anni fa

Buongiorno ,
La scelta d’assumere tiroide IBSA andrebbe valutata e gestita con un medico.

Nel caso voleste sostenere ed integrare l’azione della melatonina Zn-Se al fine di migliorare l attività endocrina ed in particolare la produzione degli ormoni tiroidei t3 e t4 potrebbe considerare l’l assunzione di 2 compresse di Formula kks  algae al giorno ( 1 prima di colazione e una prima di pranzo ) e nell’arco di 1 mese riteniamo potrà osservare miglioramenti dell’attività tiroidea e del relativo metabolismo energetico.
Qualora dopo un mese circa il recupero della corretta funzione ormonale fosse ancora debole potrebbe salire a 4 comprese al giorno di KKS come consiglia il professore nei suoi specifici protocolli.
Dopo 3/4 settimane si dovrebbe osservare una buona ripresa “funzionale” quindi della temperatura mattutina con benefici generali legati al recupero energetico che la giusta attività tiroidea sostiene. Soprattutto sul piano dell’attività psico fisica .

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento anche in privato all’ indirizzo Info@bioclock.it