Domande e RisposteCategoria: MelatoninaPineale: L\'orologio della vita che porta alla morte.
RUBEN Staff ha scritto 3 anni fa

Buongiorno.Anzitutto vi ringrazio della precedente risposta e del tempo dedicatomi. Ringrazio il professore, sia per gli elogi e sia perché è uno dei pochissimi Dottori che tenga che ogni persona capisca e comprenda la natura del corpo umano e tutto ciò che ne consegue. Cito una frase sentita in un programma dove avevano intervistato il Dottore \”La medicina le fanno le menti aperte\”. Ed è proprio vero! Vi sarei grato se gli mandaste i miei saluti e eterni apprezzamenti per il lavoro che ha condotto e quello che ancora sta facendo. La domanda che mi ero posto è complicata. Mi scuso quindi se il titolo non è chiaro. Negli affascinanti esperimenti condotti dal Dottore che ne derivarono altrettanto affascinanti scoperte, mi posi una domanda. Grazie a quei esperimenti si è potuto capire che la Pineale controlla la vita e la morte di ogni essere vivente. Togliendo totalmente la Pineale da un topo anziano, questo risultava vivere di più rispetto alla sua specie. Sostituendo la Pineale in uno anziano con una Pineale giovane, questi topi, in anni umani avevano guadagnato ben 25 anni. Ed è proprio in questo esperimento che mi è sorta una domanda. Le Pineali giovani, erano state prese da topi ovviamente giovani, dall\’età umana di un ventenne. Sono state poi messe nei topi dell\’età, in termini umani, di 60 anni. Sostituendo quindi la Pineale vecchia con la giovane. E quindi come detto prima guadagnarono 25 anni. E da qui, insieme ad altri esperimenti del professore, si capisce senza ombra di dubbio che la Pineale regola la vita e la morte. Ma ora mi chiedo, il topo che stava diventando anziano, con una Pineale di un ventenne, parlo sempre in termini di anni umani, non avrebbe in teoria dovuto vivere 50 anni in più? Visto che, sempre in termini di anni umani, il topo giovane con la propria Pineale, aveva davanti tutta questa vita, calcolando una vita media umana di 70/75 anni. Altra osservazione strabiliante è che in ogni caso questi topi, con la sostituzione della Pineale, sono rimasti sani sino alla morte, e robusti. Ecco quindi la seguente e definitiva domanda. Se la Pineale li manteneva forte e vigorosi sino alla morte i topi, come mai sono poi morti?  Cosa, perciò, li ha portati alla morte se in effetti oggettivamente stavano bene e la Pineale era giovane? Chi ha dato questo comando nel loro corpo? Mi rendo conto che forse a questa domanda ancora non c\’è risposta. Perché come stesso il Dottore ammetteva nei propri studi, ancora c\’è molto da capire dall\’orologio della vita, ovvero la Pineale. In ogni caso, perdonatemi per la lunghezza del testo. Ma sono curioso :) Su ogni cosa che riguarda il funzionamento del proprio corpo, amo approfondire ponendomi delle domande. Quindi grazie della pazienza che mi dedicate :)Vi porgo i miei saluti, a tutto lo Staff. e al Professore Walter Pierpaoli.Laino Ruben.