carla ha scritto 1 anno fa

Salve, vi ho già scritto un mese fa quando ho iniziato a prendere la melatonina di qui sono stata entusiasta tanto da iniziare a prendere anche la formula KKS dal 1 novembre (una sola al mattino per ora, per far abituare il mio corpo). Il mio problema attuale che ha incominciato a verificarsi da una decina di giorni, è il formicolio alla mano destra soprattutto. Questa notte poi peggio del solito perchè non ho fatto il mio sonno tranquillo fino a mattino ma mi sono svegliata parecchie volte sempre col formicolio. Per farlo passare devo far pressione sulla mano conto qualcosa di rigido. Questa cosa mi capitò già diversi anni fa, dove il mio medico di base disse che si trattava del tunnel carpale , avevo anche lo scatto nel dito anulare. Poi dopo qualche tempo sparì. E ora cosa posso dire : \\\”tunnel carpale\\\” ,\\\”circolazione\\\”, o la nuova integrazione con le alghe?  Voglio precisare che mi misuro spesso la temperatura al mattino fra le 7 e le 8 ed è buona (da 36.1 a 36.4). Grazie già da ora per la risposta.  

1 Risposte
Staff Staff ha risposto 1 anno fa

Il formicolio può essere dovuto ad alcune cause. Nel suo caso ,avendo avuto una diagnosi di criticità del tunnel carpale, si potrebbe  ipotizzare essere un effetto prodotto  in fase notturna di maggior vagotonia , che provoca la formazione di un edema di riparazione  dell’articolazione stessa.  Questo edema del  tessuto muscolo-scheletrico  preme su un ramo nervoso e quindi altera la sensibilità del tratto della mano innervato dal ramo in questione. Questo può provocare il formicolio, che è il risultato di una alterazione di funzione o meglio di riduzione della qualità sensoriale nervosa del tratto in questione. Può essere paragonato al formicolio che si avverte dal dentista quando subiamo la anestesia locale. Si può ipotizzare anche un alterazione della circolazione sanguigna , ma in questo caso si dovrebbe osservare anche un rigonfiamento evidente . Potrebbe trattarsi di una manifestazione derivata da una compressione nervosa e anche di una minore vascolarizzazione locale con effetti solo funzionali e non di struttura come appunto un rigonfiamento.
Di certo non può avere nessun legame con  la sua integrazione quotidiana a base di alghe in quanto ci sono da considerare i seguenti fattori? Perché solo in questo tratto di arto ?  Perché solo in questa parte del corpo? Perché solo la mano destra?
A disposizione  Info@bioclock.it  oppure 340 0782567